[ Torna all'inizio della pagina ] [0];

Sciampitta - Folklore Internazionale a Quartu Sant'Elena

Dal 1985, la seconda settimana di luglio, il centro storico della città di Quartu Sant’Elena si veste a festa per ospitare “Sciampitta”, la rassegna internazionale di danze tradizionali.

Nei giorni della manifestazione le strade della città vengono letteralmente invase da gruppi folk provenienti da tutte le parti del mondo. E gli spettatori vengono coinvolti dalle affascinanti coreografie e dalla bellezza dei costumi dei protagonisti.

Un momento del Festival Internazionale del Folklore Sciampitta a Quartu Sant'Elena Sciampitta non rappresenta solo un momento di svago, ma un’importante occasione per incontrare l’altro, uno scambio tra diverse culture e un’opportunità per far conoscere le peculiarità culturali e alimentari, in particolare i deliziosi dolci tradizionali, e il territorio variegato della città che è per popolazione la terza dell’isola.

La Sciampitta è un ballo della tradizione quartese. In origine era una lotta tra due uomini, ognuno trattenuto da un padrino, che sfidandosi con calci diretti a colpire gambe e stinchi ambivano a risolvere dei conti in sospeso con l’avversario. Di questa lotta, risalente al 1700, rimangono solo le movenze, rese eleganti attraverso i passi di una danza rituale sopravvissuta fino ai giorni nostri grazie alla tenacia del gruppo folk “Città di Quarto”, che da decenni si prodiga nel mantenere in vita le tradizioni anche attraverso l’organizzazione di questa sensazionale manifestazione.

Dopo la cerimonia religiosa, che tradizionalmente apre la manifestazione, la città viene percorsa da una comitiva allegra e colorata: ballerini e musicisti provenienti dai diversi continenti sfilano nelle strade del centro salutando cittadini e turisti. La manifestazione prende il via con le esibizioni dei diversi gruppi, dove gioia, apertura all’altro e conoscenza del diverso sono i valori aggiunti.
La cornice della manifestazione è Quartu Sant’Elena, cittadina affacciata sullo stagno di Molentargius, residenza dei fenicotteri rosa, eleganti uccelli che come dei sontuosi valletti danno il benvenuto a chi si avvicina alle sue porte. Nota soprattutto per le spiagge dorate e le acque cristalline del Poetto, Margine Rosso e Kal’e Moru, passando per le insenature rocciose di Cala Regina.

Tra le peculiarità di Quartu segnaliamo le antiche case campidanesi del centro storico e il Museo "Il ciclo della vita", un’antica casa campidanese che consente un’immersione nel passato attraverso un percorso tra oggetti e utensili dell’antica vita contadina.

Comuni interessati: Quartu Sant’Elena

Periodo consigliato:

Seconda settimana di luglio


Da portare a casa

Pani e dolci tipici. Gioielli in filigrana.


Condividi su...

[ Torna all'inizio della pagina ] [0];

[ Salta al Servizio Calendario eventi ] [7];

Info Point

[ Torna all'inizio della pagina ] [0];

[ Salta al Servizio Meteo ] [8];

Torna indietro di un giorno
22 MAG
23 MAG
24 MAG
Vai avanti di un giorno

<< Maggio >>



Prima fermata del Poetto, spiaggia di Cagliari
Prima fermata del Poetto, spiaggia di Cagliari

jAPS2 Video Example. Flash Needed. You may download Adobe Flash Player to view all the content on this site. Per visualizzare il filmato serve il plugin Flash, disponibile per tutti i sistemi operativi e per tutti i browser. Scaricalo (basta un minuto).

Video - Lungo le rotte della storia

Informazioni Meteo non disponibili

Provincia di Cagliari
Assessorato Sviluppo Economico, AttivitÓ Produttive, Turismo e Politiche Comunitarieá- Settore Turismo
Via Diego Cadello 9/B - 09121 Cagliari