[ Torna all'inizio della pagina ] [0];

  • CAGLIARI E I SUOI NASCONDIGLI - VISITA GUIDATA


    LocalitÓ: Cagliari

    Il: 16 giugno 2017

    "Cagliari e i suoi Nascondigli", venerdì 16 Giugno 2017 Lo sapevi che sotto i nostri piedi esiste una città sotterranea? Accompagnati da un’atmosfera ovattata e una luce soffusa ci addentreremo nelle cavità e gallerie cagliaritane, ricche di storia, fascino e mistero. Passeggiando per il quartiere storico di Stampace, percorreremo gli oltre 120 metri della Galleria-Rifugio dell’Istituto dei Salesiani dove, grazie alla collaborazione con l'associazione Archeo. Mil., si potranno ammirare cimeli e uniformi militari del '900. Scopriremo insieme la ricchezza storico-artistica di un piccolo gioiello ipogeo proprio al centro della nostra città, la Cripta di Santa Restituta e avremo poi l’opportunità di visitare l’affascinante Cripta di San Sepolcro sita nel cuore del quartiere della Marina. L’evento si concluderà con la visita ad un rifugio antiaereo privato dove, nella cornice di un incantevole giardino sotto le mura di Castello, verrà offerto uno sfizioso aperitivo.

  • MONUMENTI APERTI 2017 - Quartu Sant'Elena


    LocalitÓ: Quartu Sant'Elena

    Dal: 27 maggio 2017    Al: 28 maggio 2017

    Basilica di Sant'Elena Chiude in bellezza nell’isola la XXI edizione di Monumenti Aperti, il quinto e ultimo weekend della manifestazione in Sardegna conta numeri esagerati. Con i suoi settantamila abitanti, QUARTU SANT'ELENA è la terza città della Sardegna in ordine di importanza dopo Cagliari e Sassari. Fino agli anni ’60 la vita economica della cittadina era incentrata prevalentemente sull’agricoltura, l’artigianato e l’estrazione del sale. La vicinanza con Cagliari ha favorito però una rapidissima espansione edilizia e demografica: in pochi decenni il numero dei residenti è quadruplicato, trasformando quello che era un tranquillo borgo rurale in una vera città, il cui sviluppo ha interessato anche la fascia del litorale.

  • MONUMENTI APERTI 2017 - Uta


    LocalitÓ: Uta

    Dal: 27 maggio 2017    Al: 28 maggio 2017

    Uta, Chiesa di Santa Maria (Foto www.monumentiaperti.com) Chiude in bellezza nell’isola la XXI edizione di Monumenti Aperti, il quinto e ultimo weekend della manifestazione in Sardegna conta numeri esagerati. UTA, che entra nel circuito della manifestazione per la prima volta, presenta nel suo comprensorio un’ampia area montagnosa. La parte sud occidentale del territorio, a partire dal fiume Cixerri, comprende una serie di collinette dove sono situati i resti di due antiche chiese cristiane, un tempio romano, una tomba di giganti con trenta menhir, purtroppo distrutta con mezzi meccanici dall’ignoranza degli uomini.

  • MONUMENTI APERTI 2017 - Pula


    LocalitÓ: Pula

    Dal: 20 maggio 2017    Al: 21 maggio 2017

    Zona Archeologica di Nora Sono quasi 200 i beni culturali, archeologici, paesaggistici che aprono nel quarto weekend della XXI edizione di Monumenti Aperti distribuiti in ben 13 comuni: Alghero, Bauladu, Cuglieri, Gonnosfanadiga, Iglesias, Milis, Pula, Santadi, Selargius, Sestu, Tortolì/Arbatax, Villanovaforru, Villanovafranca. PULA con i suoi quasi 7 mila abitanti è un paese a vocazione prevalentemente agricola e turistica. Di notevole interesse le rovine della città fenicia di Nora, secondo la tradizione letteraria, la più antica città fondata in Sardegna. Nota per le spiaggie di sabbia finissima, le piccole baie strette tra promontori rocciosi e un mare trasparente che esalta l’azzurro del cielo. Pula è una città dalla storia millenaria. Le splendide rovine dell’antica città di Nora ne danno testimonianza con le colonne romane e i pavimenti a mosaico, ma anche con la necropoli che risale all’epoca fenicia.

  • MONUMENTI APERTI 2017 - Sestu


    LocalitÓ: Sestu

    Dal: 20 maggio 2017    Al: 21 maggio 2017

    Sestu - Chiesa di san Gemiliano (Foto www.monumentiaperti.com) Sono quasi 200 i beni culturali, archeologici, paesaggistici che aprono nel quarto weekend della XXI edizione di Monumenti Aperti distribuiti in ben 13 comuni: Alghero, Bauladu, Cuglieri, Gonnosfanadiga, Iglesias, Milis, Pula, Santadi, Selargius, Sestu, Tortolì/Arbatax, Villanovaforru, Villanovafranca. SESTU è una piccola cittadina situata nelle vicinanze del capoluogo sardo. Il centro abitato si trova a valle di un piccolo colle, anticamente popolato da comunità neolitiche e nuragiche. Il centro storico accoglie la chiesa di San Salvatore, risalente al XIII secolo, di notevole interesse artistico e storico.

  • MONUMENTI APERTI 2017 - Selargius


    LocalitÓ: Selargius

    Il: 20 maggio 2017

    Ex Distilleria Sebastiano Boi Sono quasi 200 i beni culturali, archeologici, paesaggistici che aprono nel quarto weekend della XXI edizione di Monumenti Aperti distribuiti in ben 13 comuni: Alghero, Bauladu, Cuglieri, Gonnosfanadiga, Iglesias, Milis, Pula, Santadi, Selargius, Sestu, Tortolì/Arbatax, Villanovaforru, Villanovafranca. SELARGIUS con i suoi 27.911 abitanti è noto per il “matrimonio selargino”, rito celebrato in lingua sarda secondo la tradizione campidanese. Si trovano diverse testimonianze storiche tra le quali l’insediamento rinvenuto in località “Su Coddu” risalente al 3.000 a.C. Sull’origine del suo nome si fanno tre ipotesi: Salarium, Cerragius, Cellarium.

  • MONUMENTI APERTI 2017 - Cagliari


    LocalitÓ: Cagliari

    Dal: 13 maggio 2017    Al: 14 maggio 2017

    Cagliari Monumenti Aperti 2017 I Monumenti, le Città e i Paesaggi sono i segni fisici della memoria e dell'identità delle popolazioni locali, definiscono il Patrimonio culturale degli abitanti di un luogo, contribuiscono a significare la ricca diversità delle singole espressioni culturali e rappresentano una risorsa strategica in termini di dialogo interculturale, coesione sociale e crescita economica. In considerazione del fatto che l’anno 2017 è stato dichiarato anno internazionale del turismo sostenibile per lo sviluppo e a seguito dell’istituzione della Giornata Nazionale del Paesaggio, Monumenti Aperti ha scelto come leitmotiv della manifestazione di quest'anno il tema del Paesaggio, considerandolo parte integrante del Patrimonio Culturale. Lo fa estendendo il motivo conduttore a tutto il territorio regionale, focalizzando l'attenzione sui Paesaggi in trasformazione che raccontano la storia delle Comunità umane che si sono succedute nel tempo lasciando tracce della loro presenza. Trasformazioni che nel capoluogo sardo hanno lasciato tracce evidenti ma talvolta quasi invisibili che consentono, se scoperte, di narrare la città attraverso molteplici punti di vista.

  • MONUMENTI APERTI 2017 - Settimo San Pietro


    LocalitÓ: Settimo San Pietro

    Dal: 6 maggio 2017    Al: 7 maggio 2017

    Domus de Janas S'Acua de is Dolus La carovana della XXI edizione di Monumenti Aperti nella seconda settimana fa tappa in ben 10 comuni sparsi in tutta l’isola: Dolianova, Monastir, Oristano, Padria, Sadali, San Gavino Monreale, Sanluri, Sassari, Settimo San Pietro e Villamassargia. SETTIMO SAN PIETRO con i suoi quasi 6 mila abitanti si trova su un terrazzo alluvionale che si affaccia nel Campidano di Cagliari. Il territorio conserva numerose testimonianze di insediamenti dell’età neolitica come il complesso nuragico di “Cuccuru Nuraxi”. Particolarmente interessante il centro storico che conserva numerose costruzioni in mattoni crudi.

  • CAGLIARI E I SUOI NASCONDIGLI - VISITA GUIDATA


    LocalitÓ: Cagliari

    Il: 30 aprile 2017

    Galleria Rifugio Istituto dei Salesiani Lo sapevi che sotto i nostri piedi esiste una città sotterranea? Accompagnati da un’atmosfera ovattata e una luce soffusa ci addentreremo nelle cavità e gallerie cagliaritane, ricche di storia, fascino e mistero. Passeggiando per il quartiere storico di Stampace, percorreremo gli oltre 120 metri della Galleria-Rifugio dell’Istituto dei Salesiani. Scopriremo insieme la ricchezza storico-artistica di un piccolo gioiello ipogeo proprio al centro della nostra città, la Cripta di Santa Restituta, e avremo poi l’opportunità di visitare il Carcere di Sant’Efisio, il martire guerriero. L’evento si concluderà con la visita ad un rifugio antiaereo privato dove, nella cornice di un incantevole giardino sotto le mura di Castello, verrà offerto uno sfizioso aperitivo.

  • CAGLIARI E I SUOI NASCONDIGLI - VISITA GUIDATA


    LocalitÓ: Cagliari

    Il: 26 febbraio 2017

    Galleria Rifugio Istituto dei Salesiani Lo sapevi che sotto i nostri piedi esiste una città sotterranea? Accompagnati da un’atmosfera ovattata e una luce soffusa ci addentreremo nelle cavità e gallerie cagliaritane, ricche di storia, fascino e mistero. Passeggiando per il quartiere storico di Stampace, percorreremo gli oltre 120 metri della Galleria-Rifugio dell’Istituto dei Salesiani, dove grazie alla collaborazione con l'associazione Archeo. Mil. si potranno ammirare cimeli e uniformi militari del '900. Scopriremo insieme la ricchezza storico-artistica di un piccolo gioiello ipogeo proprio al centro della nostra città, la Cripta di Santa Restituta, e avremo poi l’opportunità di visitare il Carcere di Sant’Efisio, il martire guerriero. L’evento si concluderà con la visita ad un rifugio antiaereo privato dove, nella cornice di un incantevole giardino sotto le mura di Castello, verrà offerto uno sfizioso aperitivo.

[1] 2 3 4 5 Successivi » >|

[ Torna all'inizio della pagina ] [0];

[ Salta al Servizio Calendario eventi ] [7];

[ Torna all'inizio della pagina ] [0];

[ Salta al Servizio Meteo ] [8];

Torna indietro di un giorno
19 AGO
20 AGO
21 AGO
Vai avanti di un giorno

<< Agosto >>



Sella del Diavolo
Sella del Diavolo

jAPS2 Video Example. Flash Needed. You may download Adobe Flash Player to view all the content on this site. Per visualizzare il filmato serve il plugin Flash, disponibile per tutti i sistemi operativi e per tutti i browser. Scaricalo (basta un minuto).

Video - Lungo le rotte della storia

Provincia di Cagliari
Assessorato Sviluppo Economico, AttivitÓ Produttive, Turismo e Politiche Comunitarieá- Settore Turismo
Via Diego Cadello 9/B - 09121 Cagliari